Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 10 febbraio 2017 | News

Difensore Civico comunale: convenzione con la Regione

Difensore Civico comunale: attiva la convenzione con la Regione
E' partito da alcune settimane il servizio di Difesa Civica comunale che l'Amministrazione di Castel San Pietro Terme ha affidato con una convenzione alla Regione Emilia Romagna. Il servizio è gratuito e rivolto a tutti i cittadini. Il Difensore Civico ha il compito di tutelare le persone lese nei loro diritti da abusi, disfunzioni, carenze o ritardi imputabili a comportamenti, provvedimenti o atti di un'Amministrazione Pubblica, un ente o un soggetto (anche privato) che svolge una funzione pubblica o di pubblico interesse.

Il suo aiuto può essere richiesto da privati cittadini, aziende, associazioni o liberi professionisti che si siano già rivolti agli uffici competenti della Pubblica Amministrazione (o al gestore del servizio), segnalando le irregolarità o disfunzioni riscontrate, senza avere ottenuto risposta entro 30 giorni o che hanno ottenuto una risposta non ritenuta soddisfacente.

Il Difensore Civico Regionale può intervenire in relazione ad atti o comportamenti che riguardano la Regione Emilia-Romagna, le Province, i Comuni, gli uffici dello Stato e i servizi pubblici, come energia elettrica, gas e luce. Nello specifico può essere consultato in relazione a: sanità e ospedali (es. per informazioni sulle liste di attesa); disabilità, immigrazione e disoccupazione; pensioni, invalidità civile, inabilità al lavoro (Inps, Inail);  trasporti e viabilità (Trenitalia); servizi pubblici, come energia elettrica, gas e acqua; opere pubbliche, piani comunali e traffico; procedimenti amministrativi e diritto di accesso agli atti; ambiente (es. tutela del suolo e rifiuti); cultura, istruzione (es. borsa di studio) e formazione.

Dopo aver ricevuto un'istanza e verificato se la questione rientra nelle sue competenze, il Difensore Civico avvia un'indagine per ottenere dalle Amministrazioni interessate le informazioni e i chiarimenti necessari e, nel caso, indica alla pubblica amministrazione la condotta legittima o più appropriata.
Il Difensore non ha il potere di modificare un provvedimento ma può, con la sua autorevolezza, chiedere che venga annullato o cambiato. L'intervento avviene nell'ottica della conciliazione e della mediazione per cercare di stabilire o di ricostruire un rapporto di fiducia fra cittadini e potere pubblico.
I cittadini che desiderano rivolgersi al Difensore Civico possono farlo in diversi modi: scrivere una lettera a: Difensore civico della Regione Emilia-Romagna - Viale Aldo Moro, 50 – 40127 Bologna; compilare il modulo che si trova all'indirizzo: http://www.assemblea.emr.it/garanti/chiedi-lintervento/richiedi-un-intervento-difensore-civico ; telefonare al numero 051.527.6382; telefonare al numero verde 800 515 505 gratuito anche da rete mobile; inviare un fax al numero 051.527.5461; inviare una email a: difensorecivico@regione.emilia-romagna.it ; inviare una email alla casella di posta elettronica certificata (PEC): difensorecivico@postacert.regione.emilia-romagna.it ; inoltre possono recarsi personalmente agli uffici del Difensore civico per consegnare documenti relativi a istanze già aperte o per chiedere informazioni in merito all'apertura di una nuova istanza il martedì pomeriggio e il giovedì mattina, previo appuntamento da concordare con il personale, telefonando ai numeri 051.527.5860/527.6382. Allegare all'istanza la copia di un documento di riconoscimento valido e il reclamo presentato all'Amministrazione interessata.

Info: http://www.comune.castelsanpietroterme.bo.it/ufficio/1/14/11/391/sportello-al-cittadino/difensore-civico  - www.assemblea.emr.it/garanti/i-garanti/difensorecivico . Materiale informativo sul Difensore Civico si può ritirare in Comune allo Sportello Cittadino.

La figura del Difensore civico comunale era stata soppressa per ridurre le spese degli enti locali dalla legge n. 42 del 26 marzo 2010, determinando così la scomparsa di una rete di protezione e tutela del cittadino presente da alcuni decenni nel territorio, e in particolare nel Comune di Castel San Pietro Terme, dove aveva cessato le sue funzioni dal 31 dicembre 2011.
La convenzione firmata dal Comune di Castel San Pietro Terme con la Regione consente di fornire ai cittadini il servizio di difesa civica, in un'ottica di contenimento della spesa (del. C.C. 140/2016).
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.111 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl