Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 12 luglio 2017 | Ambiente ed Energia

Cani: abbandonarli e' reato. Rispetto dei diritti e delle regole

Cani: abbandonarli e
Abbandonare o maltrattare un animale è reato (*). Un reato indice di particolare inciviltà, che si manifesta soprattutto nei mesi estivi. L'Amministrazione Comunale di Castel San Pietro Terme invita ai cittadini a segnalare questo tipo di reati e a comunicare eventuali ritrovamenti di cani, gatti o altri animali abbandonati. In questi casi viene fatta una ricerca per individuare il padrone e, se non viene trovato, gli animali vengono affidati al canile convenzionato di Imola, dove vengono accuditi in attesa di un nuovo affidamento.

L'abbandono dei cani e degli animali d'affezione in generale, oltre ad essere un atto particolarmente crudele e odioso, può avere delle conseguenze molto gravi, e non solo per l'animale stesso. Un cane abbandonato può infatti essere causa di incidenti stradali, oppure può divenire randagio, mettendo così in pericolo l'incolumità o la vita delle persone.

L'Amministrazione Comunale coglie l'occasione per ricordare ai proprietari di cani l'importanza del rispetto delle regole e del diritto degli altri cittadini a camminare tranquillamente negli spazi pubblici, con particolare attenzione ai bambini.

La maggior parte dei castellani che possiedono cani dimostra senso di responsabilità, correttezza e impegno nel rispettare le regole, ma purtroppo chi non si comporta nel modo giusto finisce per gettare cattiva luce anche sui tanti che si comportano correttamente.

Nelle aree pubbliche, è obbligatorio raccogliere le deiezioni canine, tenere i cani al guinzaglio e, in caso di animali aggressivi, anche mettere la museruola (per chi non rispetta queste norme, previste nel Regolamento di Polizia Urbana e Rurale, le sanzioni amministrative vanno da 25 a 500 euro).

Inoltre è vietato l'accesso ai cani nelle immediate vicinanze delle aree dedicate ai giochi per bambini (in un raggio 10 metri) e nell'intero parco del laghetto Scardovi.

Il Comune di Castel San Pietro Terme è dotato di tre aree di sgambo, di cui due nel capoluogo lungo il torrente Sillaro, una a fianco del campo da rugby, e una a Osteria Grande, nella zona sportiva dietro agli orti. Solo in queste aree è consentito tenere i cani senza guinzaglio. Fuori da queste aree i cani vanno sempre tenuti con un guinzaglio della lunghezza massima di 1 metro e mezzo e, se pericolosi, anche con la museruola. Inoltre c'è l'obbligo della raccolta delle deiezioni anche all'interno delle aree di sgambo.


Area di sgambo di Osteria Grande

Sono incaricati della vigilanza e dell'applicazione delle sanzioni ai trasgressori: il Corpo di Polizia Municipale, le Guardie Ecologiche Volontarie, le Guardie Ambientali Metropolitane e ogni altro agente o ufficiale di Polizia Giudiziaria a ciò abilitato.

Altra importante norma da rispettare è la registrazione dei cani all'Anagrafe Canina. Il servizio è attivo allo Sportello Cittadino dove, oltre alla registrazione anagrafica, si può chiedere il rilascio del microchip, obbligatorio per tutti i cani presenti sul territorio.

Per informazioni e segnalazioni: Polizia Municipale numero verde 800 887398 - Sportello Cittadino 051 6954154 
 

(*) In Italia l'abbandono è vietato i sensi dell'art. 727 del codice penale, che al primo comma recita: «Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l'arresto fino ad un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro».
Inoltre, secondo il Ministero della Salute italiano, «chi abbandona un cane, dunque, non solo commette un illecito penale (legge 189/2004), ma potrebbe rendersi responsabile di omicidio colposo», quando gli animali abbandonati provocassero incidenti stradali mortali.
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.111 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl