Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 11 giugno 2018 | Sicurezza

Grazie agli Alpini e a tutti volontari della Protezione Civile!

Grazie agli Alpini e a tutti volontari della Protezione Civile!
Dopo la sfilata lungo le vie del centro dal Campo Base di via Torricelli fino a piazza XX Settembre, si è conclusa fra gli applausi della cittadinanza la grande esercitazione di Protezione Civile con simulazione degli interventi da attivare in caso di terremoto, che in questi giorni ha coinvolto il territorio di Castel San Pietro Terme e di alcuni Comuni vicini che hanno aderito. In campo, oltre 700 volontari, a partire dal Gruppo Alpini di Castel San Pietro Terme insieme al 2° Raggruppamento di Protezione Civile A.N.A., alla Protezione Civile A.N.A. dell'Emilia-Romagna e all'Unità di Protezione Civile A.N.A. della Sezione Bolognese-Romagnola onlus, con la collaborazione di numerosi volontari e squadre di protezione civile di altre associazioni del territorio iscritte nel registro regionale.  

 

«Sono tre i sentimenti che proviamo a conclusione di questa esercitazione – ha dichiarato il sindaco Fausto Tinti davanti ai volontari schierati in piazza XX Settembre, affiancato dalla consigliera regionale Francesca Marchetti, da sindaci e rappresentanti dei Comuni di Ozzano, Monterenzio, Casalfiumanese, Dozza, dal presidente della sezione Bolognese Romagnola A.N.A., dal Coordinatore 2° Raggruppamento Alpini, da rappresentanti del Dipartimento di Protezione Civile – settore Volontariato – della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall'Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile, della Giunta e del Consiglio Comunale di Castel San Pietro Terme -. Il primo è l'orgoglio di essere italiani e di essere capaci di organizzare eventi come questo, il secondo è la gratitudine per queste persone, sempre disponibili e pronte a partire con la colonna mobile in caso di necessità, il terzo è il sentimento di stanchezza e di soddisfazione che si prova dopo queste giornate, con la certezza di aver fatto qualcosa di buono, di aver lasciato dietro di sé una scia positiva. A tutti coloro che hanno collaborato esprimo i nostri ringraziamenti, con stima e onore».

 

Il coordinatore della Protezione Civile della sezione Bolognese romagnola Guglielmo Dotti ha poi consegnato riconoscimenti a ricordo dell'iniziativa ai tanti soggetti coinvolti, a partire dalle 19 sezioni del 2° Raggruppamento di Protezione Civile Ana provenienti dalla Lombardia e dall'Emilia-Romagna: Bergamo, Brescia, Colico, Como, Cremona, Lecco, Luino, Milano, Monza, Pavia, Salò, Valtellinese, Val Camonica, Varese, Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bolognese-Romagnola, seguiti dalle associazioni del territorio che operano nella protezione civile: Anc, Cri, Anpas, Tradisan, Città Sicura, dal Corpo Bandistico di Castel San Pietro Terme che ha accompagnato la sfilata con la sua musica, dall'Ufficio tecnico e Polizia Municipale del Comune di Castel San Pietro Terme, dal Dipartimento di Protezione Civile – settore Volontariato – della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e dall'Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile. Inoltre Dotti ha ringraziato e per la collaborazione la Direzione Didattica, l'Istituto Comprensivo di Castel San Pietro Terme, i centri sociali  di Molino Nuovo e Palesio e la bocciofila di Osteria Grande per l'accesso alle palestre e ai locali per il pernottamento dei volontari. Uno speciale ringraziamento con applauso è stato tributato, a conclusione della cerimonia in piazza, al capo Campo Diego Gottarelli, responsabile A.N.A. della Regione Emilia-Romagna.

Le principali esercitazioni realizzate nella giornata di sabato 9 sono: l'intervento di antincendio boschivo che si è svolto nella parte alta del comune di Monterenzio (presso i bacini ha operato anche la squadra specialistica di sub); la simulazione di ricerca persone disperse con l'unità Cinofila a Monte Piano (vicino al Santuario della Madonna del Lato); la formazione dei ragazzi delle scuole che si è tenuta al Campo Base; due simulazioni notturne di emergenze idrogeologiche a Montecalderaro e ai laghetti di San Martino con la presenza della squadra di sub; il posizionamento della segnaletica di “Luogo Sicuro” per indicare i punti di raccolta in caso di calamità (8 nelle  frazioni di Castel San Pietro Terme e uno a Casalfiumanese). Gli specialisti della Trasmissione hanno supportato queste azioni garantendo i collegamenti con il Campo Base.

All'esercitazione hanno partecipato: la Commissione Sanitaria Ana (con due medici sempre presenti), Anpas e Cri; la Commissione Veterinaria Ana con tre veterinari sempre presenti; la Cucina che ha fornito i pasti nel campo base e la cucina mobile al punto di raccolta di Molino Nuovo (nelle altre azioni sono stati consegnati i pasti già preparati); la Segreteria del 2° Raggruppamento A.N.A. che ha raccolto i dati di tutte le persone presenti nel Campo; la Segreteria Operativa che ha coordinato le varie attività con il capo campo Diego Cottarelli.

Oltre a definire eventuali criticità nell'organizzazione e nel territorio, l'esercitazione aveva anche la finalità di “Salvaguardia della Memoria” e lascerà tracce importanti grazie a quattro azioni in luoghi storici del territorio: Montecalderaro dove è stata recintata l'area adiacente ai ruderi della chiesa di San Martino dove sorgerà un memoriale; la passerella sul Sillaro che è stata ripulita da erbacce e alberi secchi con l'ausilio della squadra Alpinisti e restaurata applicando l'impregnante protettivo al legno; l'area in via Conventino angolo via Emilia, e del ponte del Diavolo sulla via Emilia che è stata ripulita per mettere in luce i resti dell'ex Fornace; nel sentiero che va da Varignana a Palesio è stata montata una palizzata ed è stata ripulita l'area dove c'era un vecchio pozzo che serviva per l'approvvigionamento idrico della popolazione.

Già nel pomeriggio di domenica 10, i volontari hanno levato le tende e in questi giorni stanno smontando le altre strutture del Campo Base.

Info: sito www.cspietro.it e pagina facebook del Comune di Castel San Pietro Terme www.facebook.com/cspietro/
  • 6 giugno - allestimento Campo Base
  • 7 giugno - allestimento Campo Base
  • 8 giugno - ore 7,30 Alzabandiera Campo Base
  • 8 giugno - ore 8,30 Attivazione COC
  • 8 giugno - ore 9 Attivita Campo Base
  • 8 giugno - ore 9,30 ZonaRossa-Centro varchi
  • 8 giugno - ore 19,30 Campo base
  • 8 giugno - ore 20 arrivo famiglie al campo base
  • 8 giugno - ore 21 esercitazione notturna x frana e idrogeologica
  • 9 giugno - ore 7,45-8,30 campo base
  • 9 giugno - ore 7-15 Luoghi Memoria-Montecalderaro
  • 9 giugno - ore 7-18 Luoghi Memoria-Passerella Sillaro
  • 9 giugno - ore 10 cucina mobile Molino Nuovo
  • 9 giugno - giornata al Campo Base
  • 9 giugno - ore 18 riunione
  • 9 giugno - ore 19 Messa
  • 10 giugno - ore 8,50 alzabandiera - pre-sfilata campo base
  • 10 giugno - ore 9,30 sfilata
  • 10 giugno - ore 11 piazza XX Settembre
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl