Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 11 settembre 2018 | Cultura e Biblioteche

Stagione 2018-19 al Cassero: in arrivo 18 irresistibili spettacoli

Stagione teatrale 2018-19 al Cassero: in arrivo 18 irresistibili spettacoli
Si presenta alla città nel cuore del Settembre Castellano la stagione teatrale 2018-19 al Cassero Teatro Comunale di Castel San Pietro Terme, organizzata come sempre dal Gruppo Teatrale Bottega del Buonumore con la direzione artistica di Davide Dalfiume e il patrocinio dell'Amministrazione comunale di Castel San Pietro Terme. E' già possibile abbonarsi, per assicurarsi la possibilità di godersi questo cartellone assolutamente di qualità con 18 appuntamenti così distribuiti: 8 spettacoli più 2 repliche nella rassegna di teatro comico, 4 nella rassegna di prosa, 1 concerto, 5 spettacoli di teatro ragazzi. (info e prenotazioni: 0542-43273 o 335-5610895 - 377-9698434 (dopo le ore 16) o 370-3043927 (dopo le ore 18) - e-mail: spettacoli@labottegadelbuonumore.it - www.labottegadelbuonumore.it).

«L'Amministrazione Comunale - dichiara l'assessore alla Cultura Fabrizio Dondi - ha voluto confermare le tre proposte di teatro comico, prosa e teatro ragazzi, che si sono consolidate negli anni  e che hanno caratterizzato le stagioni teatrali al Cassero Teatro Comunale, raggiungendo numeri importanti in termini di spettatori, soprattutto per quanto riguarda il teatro comico grazie alla competente direzione di Davide Dalfiume. La rassegna Risate al Cassero presenta spettacoli di qualità, sempre molto apprezzati, ma vorrei dedicare attenzione anche alla rassegna di Prosa che ha affrontato in questi anni tematiche sociali molto importanti come la violenza di genere, il gioco d'azzardo e il bullismo, arricchiti da un dibattito pubblico e dall'organizzazione di incontri con le scuole e la cittadinanza. Per questo ringrazio tutti i volontari della Bottega del Buonumore».

«Siamo partiti undici anni fa con tanto entusiasmo e voglia di fare e siamo grati al pubblico che ci ha accompagnato e sostenuto in questo viaggio – affermano gli organizzatori -. Nella vita di ognuno ci sono tante cose importanti: per noi una di queste è il teatro, perché attraverso le storie che racconta ci aiuta ad ampliare i nostri orizzonti. Abbiamo scelto anche quest'anno nuovi temi per sorridere, celebrare e stimolare riflessioni su chi eravamo, come siamo diventati e dove andremo tutti noi. Ci piacerebbe continuare a crescere insieme».

Sarà il celebre Paolo Migone, comico tra i più conosciuti e amati di Zelig, in grado di coniugare uno straordinario senso dell'umorismo a un'indiscussa esperienza teatrale, a dare il via alla comicità, sabato 27 ottobre, con “Beethoven non è un cane”. Novità della stagione il 1 dicembre l'arrivo di Antonella Questa, brillante attrice che ha lavorato su Rai 3 con Serena Dandini, che interpreta in scena tre personaggi femminili di tre età diverse, per affrontare un argomento tabù per le donne: la loro età e l'invecchiamento al quale non hanno più diritto! Altra ricca presenza della stagione l'8 dicembre, Giovanni Cacioppo, comico siciliano tra i più amati di Zelig, con la sua esilarante comicità. Per Santo Stefano è di rito l'appuntamento con la collaudata coppia Marco Dondarini e Davide Dalfiume (porteranno in scena il nuovo spettacolo) e come sempre la serata viene arricchita da un ospite: quest'anno sarà Norberto Midani, cabarettista della vecchia scuola del cabaret milanese. Serata di Capodanno col poliedrico Davide Dalfiume accompagnato da un nutrito gruppo di comici di Zelig. Dal 12 gennaio si riprende con la comicità con i bravissimi Trejolie, vincitori di Italia's Got Talent 2017, il 16 febbraio sarà una serata dedicata ai giovani, alla conduzione il patron Davide Dalfiume Ideatore del Festival estivo “Castello's got Talent”. che presenta la squadra dei comici vincitori/finalisti delle sei edizioni. Chiuderà la stagione comica il 9 marzo (con replica domenica 10.3), l'apprezzatissimo duo Carlo e Giorgio col nuovo spettacolo “Temporary show” sullo stile di vita frenetica che conduciamo tutti noi.

Grande partenza per la prosa sabato 17 novembre con Ivano Marescotti con “La lingua neolatrina”, esilarante monologo scritto da Maurizio Garuti sui modi di dire che ormai pronunciamo tutti nella vita di tutti i giorni. A seguire il 25 gennaio Mario Spallino (ha iniziato con Vittorio Gassmann alla Bottega Teatrale di Firenze), con un nuovo spettacolo produzione di Emergency “C'era una volta la guerra”: un titolo utopico che ci farà riflettere e ci auguriamo si verifichi al più presto. Sabato 2 febbraio nuovo spettacolo interessante portato in scena da Tiziano Manzini: una riflessione sul pensiero e l'opera dello scienziato Nikola Tesla. Nella sua vita Tesla ha registrato più di 300 brevetti e le sue invenzioni hanno aiutato a perfezionare la corrente alternata, i motori elettrici, le radio, le luci fluorescenti, i laser e i telecomandi. Molte delle sue idee sembravano strane già quando era in vita e lo sono ancora oggi.

In esclusiva venerdì 8 febbraio il concerto singolo di Matthew Lee (straordinario performer pianista e cantante innamorato del rock'n'roll), che ha appena pubblicato il nuovo album “Pianoman”, e farà una tournée da solo nei teatri italiani dopo i successi televisivi (da Gigi Proietti in “Cavalli di battaglia”, da Fiorello in Ediola Fiore di Sky Uno e “L'anno che verrà” per Capodanno su Rai 1).

Chiude la stagione di prosa sabato 23 marzo l'attore Roberto Mercadini che ci parlerà della “Felicità for dummies = per negati). Racconta Mercadini “Negli ultimi tempi mi sono posto molte domande. Qual è il significato originario della parola "felicità"? Ho incontrato persone immensamente felici e speso ore intere ad osservare animali e persino oggetti che sembravano potermi insegnare molto sulla felicità. Il frutto di tutto ciò è questo monologo".

Per la stagione “BimbiATeatro” sono 5 gli spettacoli in cartellone consigliati per la fascia d'età che va dai 3 anni in su: la “La CiamBella addormentata nel forno” affronta il tema del racconto con le nonne che da bambini ce li tramandavano mentre preparavano per noi dolci e biscotti fatti con amore, per nutrirci e accompagnarci nella nostra crescita. Seguono “La storia di Pulcino”, una favola sul tema degli affetti, “Fiocchi di neve” che affronta il tema dell'amicizia e della condivisione, “A scuola di magia” sul tema della fiducia nelle proprie capacità, dell'importanza della forza di volontà e dell'impegno per raggiungere i propri sogni, “I quattro musicanti di Brema” sul tema della diversità, del rifiuto da parte degli altri, l'importanza di collaborazione nel superamento delle difficoltà. Anche quest'anno gli spettacoli per bambini saranno preceduti dagli apprezzatissimi laboratori di scultura gratuiti “Mani in pasta” tenuti dall'artista Gianni Buonfiglioli.

In più quest'anno la stagione teatrale al Cassero sarà introdotta, domenica 14 ottobre alle ore 17, dal concerto gratuito "Rossini: Musicista o gastronomo?" dedicato a Gioachino Rossini, in occasione del 150° anniversario della scomparsa. Protagonisti il soprano Valeria D'Astoli, al pianoforte il Maestro Franco Troccoli, voci recitanti Nicoletta Di Blasi e Miriam Bassi, conduce Davide Dalfiume. L'evento, a entrata gratuita, rientra nel progetto di valorizzazione dei teatri storici, dal titolo “A scena aperta”, promosso e coordinato dall'Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna.

Info e prenotazioni: 0542-43273 o 335-5610895 - 377-9698434 (dopo le ore 16) o 370-3043927 (dopo le ore 18) - e-mail: spettacoli@labottegadelbuonumore.it - www.labottegadelbuonumore.it
Allegati alla pagina
Risate_al_CASSERO_2018-2019
Dimensione file: 668 kB [Nuova finestra]
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl