Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 30 gennaio 2019 | Cultura e Biblioteche

Giorno della Memoria: successo degli eventi su Enrica Calabresi

Giorno Memoria: grande partecipazione agli eventi su Enrica Calabresi
Emozione e commozione ai due eventi pubblici che si sono tenuti domenica 27 e martedì 29 per celebrare il Giorno della Memoria a Castel San Pietro Terme, con la partecipazione del sindaco Fausto Tinti, dell'assessore alla Cultura Fabrizio Dondi, di altri rappresentanti dell'Amministrazione comunale e delle associazioni.

Nel primo appuntamento “Un Fiore per Enrica”, a cura dell'associazione Terra Storia Memoria, nell'area vicino alla chiesetta di via Scania 350, è stato deposto un omaggio floreale alla stele dedicata alla memoria di Enrica Calabresi, zoologa e docente di Entomologia agraria, di origine ebraica, vittima dell'Olocausto, la cui famiglia dagli anni '30 risiede nel Comune di Castel San Pietro Terme. A Enrica Calabresi era dedicato anche l'evento principale di martedì 29 al Cassero Teatro Comunale, la proiezione del docufilm “Una donna, poco più di un nome” con la presenza della regista Ornella Grassi, di rappresentanti della famiglia Calabresi, delle scuole castellane, delle autorità locali e delle associazioni. Al termine della proiezione, si è tenuto un incontro rivolto agli studenti dell'Istituto Bartolomeo Scappi con la regista e la famiglia Calabresi.

Inoltre la sera di martedì 29 è stato dedicato un momento di riflessione sulla Giornata della Memoria in apertura della seduta del Consiglio Comunale, durante la lettura delle comunicazioni del presidente del Consiglio Stefano Trazzi.

Per chi desidera approfondire l'argomento, in questo periodo la Biblioteca comunale di Castel San Pietro Terme (via Marconi 29) ha allestito un tavolo con proposte di lettura per adulti e ragazzi.

Il programma di iniziative per il Giorno della Memoria patrocinate dal Comune proseguirà con la presentazione del libro di Roberto Matatia "I vicini scomodi”, storia di un ebreo di provincia, di sua moglie e dei suoi tre figli negli anni del fascismo, che si terrà venerdì 8 febbraio alle ore 20,30 alla Libreria Atlantide. Matatia sarà intervistato dallo scrittore Paolo Casadio, autore de “Il bambino del treno”.

Infine, nell'intento di dare continuità nel corso dell'anno alla riflessione e all'approfondimento sulla tragedia dell'Olocausto, l'Amministrazione Comunale aderisce anche quest'anno al progetto speciale giovani “Vedere per conoscere e ricordare” di Aned e all'Incontro internazionale di Mauthausen in programma il 5 maggio, promuovendo la partecipazione degli studenti castellani al viaggio d'istruzione che si terrà dal 3 al 5 maggio.

Info e aggiornamenti: sito www.cspietro.it e pagina Facebook del Comune di Castel San Pietro Terme www.facebook.com/cspietro/ (clicca “mi piace” per seguire le iniziative del Comune)
  • Giorno Memoria 2019
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl