Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 30 luglio 2019 | Turismo

Casoli: il borgo, la terra, la storia... nel cuore d'Italia

Casoli: il borgo, la terra, la storia... nel cuore d
Per scoprire la bellezza di Casoli, la città abruzzese sulle colline di Chieti che, dopo anni di amicizia basata sulla comune memoria storica della Brigata Maiella che ha partecipato alla Liberazione di Castel San Pietro Terme, e su molte affinità socio-culturali, dal 2017 è gemellata con Castel San Pietro Terme, guarda questo video: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10217675797240758&id=1654452240

IL GEMELLAGGIO CON CASOLI

Nel 2012 era stato sottoscritto un Patto di Amicizia con Casoli, fondato soprattutto sulla comune memoria storica delle eroiche gesta della formazione partigiana Brigata Maiella, che ha partecipato alla Liberazione di Castel San Pietro Terme, oltre che su caratteristiche strutturali similari e complementari e su affinità del contesto socio-culturale. I Comuni di Casoli e Castel San Pietro Terme condividono infatti elementi quali la posizione in parte collinare dell'abitato, la struttura medievale del centro storico con un edificio difensivo fortificato. Dall'esperienza maturata nel corso degli anni, era scaturito un forte e reciproco interesse a rendere più stretta la relazione fra i due Comuni con un Patto di Gemellaggio, estendendo la promozione di relazioni ad altri ambiti, come cultura, economia, sport, volontariato, turismo, promozione di prodotti tipici e altro ancora, con l'obiettivo di perseguire il progresso, lo sviluppo e il benessere di entrambe le comunità.

Nel documento del Gemellaggio con Casoli sottoscritto nel 2017 sono specificati gli impegni assunti dalle città gemellate.

Entrambi i Comuni, sotto il titolo di città gemellate, si impegnano liberamente, spontaneamente per determinare lo sviluppo delle due Città, sostenendo la Pace, l'amicizia e la prosperità nelle relazioni  reciproche. Curano la piena affermazione del rispetto e della dignità della vita umana e dei diritti della persona in tutte le sue espressioni, per una migliore protezione dell'ambiente, per una migliore qualità della vita e per un responsabile progresso scientifico e culturale. Intendono altresì rafforzare nei cittadini dei due Comuni l'idea di appartenere alla stessa Europa, quale contributo alla pace nella libertà di una Europa unita.

I Comuni si impegnano a mantenere relazioni permanenti, non solo nel campo amministrativo, ma anche e soprattutto per promuovere e sviluppare ogni tipo di relazione tra le rispettive popolazioni, in particolare i due Comuni potranno operare nell'ambito di:

Relazioni  socio- culturali, in particolare: conferenze sui temi considerati di reciproco interesse;  scambi di ogni genere di pubblicazioni; incontri tra istituti scolastici, parrocchie, associazioni, famiglie, giovani ed anziani per favorire la collaborazione, lo scambio delle idee e delle esperienze; eventi di qualsiasi espressione artistica; iniziative popolari riferite alle tradizioni e alle vicende storiche delle due comunità; progetti educativi, formativi e di ricerca storico culturale per approfondire la reciproca conoscenza.

Relazioni  economiche, in particolare: partecipazione a mercati, esposizioni e fiere; divulgazione e promozione di prodotti tipici; incontri tra associazioni professionali, imprenditoriali, sindacali e sociali; scambi di informazioni sulle attività industriali, artigianali, agricole e commerciali di reciproco interesse.

Relazioni in ambito sportivo attraverso azioni che favoriscano: l'incontro di realtà sportive; la realizzazione di tornei, gare ed altre manifestazioni sportive; la promozione di eventi di promozione della salute e del benessere attraverso la pratica sportiva; altri eventi di promozione e sviluppo di benessere psico-fisico.

Relazioni turistiche per mezzo delle seguenti azioni: programmi di viaggio atti a conoscere le rispettive realtà e territori; comunicare i programmi relativi alle feste tradizionali e manifestazioni culturali; promuovere lo scambio di feste e di tradizioni gastronomiche ed enologiche, in quanto dimensioni autentiche della cultura e delle tradizioni dei due paesi.

Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl