Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 13 novembre 2019 | News

I Carabinieri castellani hanno commemorato i Caduti dell'Arma

I Carabinieri castellani hanno commemorato i Caduti dell
Nella mattinata di martedì 12 novembre, nella ricorrenza della strage di Nassirya (1) e in occasione della “Giornata del ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace”, istituita nel  2009 per ricordare cittadini e militari che hanno donato la loro vita per l'affermazione dei valori di libertà, democrazia e  pace nelle zone del mondo martoriate da conflitti, una rappresentanza della sezione castellana dell'Associazione Nazionale Carabinieri (A.N.C.) e militari dell'Arma in servizio hanno partecipato alla cerimonia organizzata al Cimitero di Varignana, per deporre una corona dinanzi la lapide del Maresciallo Capo Giuseppe Cavagnero (2), Medaglia d'Argento al Valor Civile, al quale è intitolata la sezione A.N.C. di Castel San Pietro Terme.

Alla cerimonia, oltre ai familiari del Maresciallo Cavagnero (il figlio Giorgio ed il nipote Filippo), hanno partecipato Don Giuseppe Grigolon, Cappellano Militare della Legione Carabinieri Emilia Romagna, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Imola, Cap. Andrea Oxilia, il Comandante della locale Stazione Carabinieri, Luogotenente Antonio Rossi, con alcuni militari dipendenti e, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale, l'assessore Giuliano Giordani e due agenti della Polizia Municipale con il gonfalone del Comune.


(1) Nell'attentato alla base Maestrale a Nassirya, in Iraq, il 12 marzo 2003, morirono 19 italiani: 12 carabinieri, 5 militari dell'Esercito e 2 civili (un cooperatore internazionale e un regista).

(2) Il Maresciallo Giuseppe Cavagnero, nel 1956, partito volontario per la Somalia, fu assegnato alla Tenenza di Mogadiscio per garantire, con il contingente dell'Arma, l'Amministrazione Fiduciaria Italiana della Somalia (A.F.I.S.) con una missione di pace ratificata dall'Assemblea dell'O.N.U.. Il 22 marzo 1959, mentre si trovava libero dal servizio sulla spiaggia della capitale somala insieme alla moglie e ai figli, morì tragicamente nel tentativo di salvare la vita ad un commilitone che stava affogando. Per l'eroico gesto venne insignito della Medaglia d'Argento al Valor Civile “alla memoria”, con la seguente motivazione: "Incurante del gravissimo rischio, si lanciava in soccorso di un Sottufficiale, in procinto di essere travolto da forti ondate e da imprevista corrente. Nel generoso tentativo perdeva la vita, vittima del suo nobile e coraggioso altruismo. Mogadiscio, 22 marzo 1959".

 

Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
PEC: comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni: protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl