Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 15 maggio 2020 | News

Pronti a ripartire: mercato, commercio, bar, ristoranti, artigiani alla persona

Siamo pronti a ripartire: mercato, commercio, bar, ristoranti, artigiani di servizio alla...
Il Comune di Castel San Pietro Terme è pronto per la ripartenza di lunedì 18 maggio. Sulla base delle bozze definitive delle linee guida emanate dalla Regione e in attesa dell'ordinanza del Presidente Stefano Bonaccini, annuncia come avverranno le riaperture, salvo stravolgimenti, di commercianti, ristoratori, baristi, ambulanti, acconciatori ed estetisti (...).

«Castel San Pietro Terme deve avere una nuova normalità – annuncia il sindaco Fausto Tinti –: l'Amministrazione Comunale vuole essere vicino in concretezza ad ogni singola microimpresa. Vogliamo creare condizioni concrete per favorire la tanto attesa ripartenza garantendo al massimo la sicurezza e, quindi, mettendo in pista ogni azione per realizzare gli ampliamenti delle attività ai fini del rispetto delle nuove norme di igiene e distanziamento sociale. Resta inteso che per chi non rispetta le due fondamentali prescrizioni, l'uso della mascherina e l'ingresso contingentato al mercato, agli esercizi commerciali e ai bar e ristoranti sono previste sanzioni severe».

Il mercato

Il mercato generale del lunedì partirà il 25 maggio mentre lunedì 18 si proseguirà con la formula dei soli banchi alimentari già sperimentata nelle ultime settimane. Si potrà accedere solamente indossando la mascherina e da varchi controllati. Polizia Locale e Forze dell'Ordine faranno rispettare le disposizioni regionali a utenti e operatori, garantendo così la funzionalità in sicurezza del mercato generale. Nei prossimi giorni, l'Amministrazione Comunale e le associazioni di categoria degli ambulanti saranno al lavoro per organizzare una disposizione ottimale di stalli e banchi e i relativi spostamenti, necessari ad assicurare il distaziamento delle postazioni in ottemperanza delle prescrizioni di sicurezza anti-Covid.

Negozi, bar e ristoranti

Per la riapertura di negozi, bar e ristoranti e per favorire l'esercizio delle attività in piena sicurezza, l'Amministrazione Comunale individua tre indirizzi che saranno formalizzati dalla Giunta entro martedì:

1. Autorizzazione all'utilizzo del suolo privato ad uso pubblico (ad esempio i portici) per la disposizione ampliata di sedie e tavolini, premessa la necessaria autorizzazione della proprietà del suolo che si vuole occupare e fatto salvo il diritto di passaggio e di accesso dei cittadini agli esercizi confinanti nel rispetto delle regole del distanziamento fisico.
L'Amministrazione Comunale non porrà, quindi, limiti, né costi, laddove il singolo esercizio concordi con i proprietari del suolo, previa una richiesta con allegato un layout dell'utilizzo. Ovviamente il tutto deve essere coerente con le disposizioni igienico-sanitarie vigenti.

2. Tutte le aree pubbliche che non sono adibite al traffico veicolare e alla sosta a pagamento possono essere utilizzate gratuitamente per le pertinenze esterne necessarie a bar e ristoranti, chioschi (...). In particolare, aree verdi, parcheggi non a pagamento, piazze e piazzette, strade che non hanno rilevanza per la circolazione stradale, vie già pedonalizzate (esempi: piazza San Francesco o via Decumano) sono tutte utilizzabili. Commercianti e pubblici esercizi presenteranno le proprie richieste in maniera semplificata all'Amministrazione Comunale che, attraverso gli uffici competenti, farà le proprie valutazioni e disporrà le relative autorizzazioni in tempi rapidissimi.

3. Per gli esercizi commerciali e pubblici che non potranno utilizzare gli spazi indicati nei punti 1 e 2 è possibile comunque fare richiesta specifica all'Amministrazione Comunale per altre aree (per esempio quelle destinate alla sosta a pagamento).

Orari e tempistiche

Nei giorni di mercato valgono le regole per l'organizzazione del mercato. Nessun tavolino e utilizzo di spazi esterni, dunque, nell'area mercatale.

Dal lunedì pomeriggio, dopo la pulizia del mercato, fino al sabato sera alle 19.30 (anziché le 20.30) valgono le regole indicate ai punti 1, 2, 3.
Dalle 19.30 del sabato alla mezzanotte della domenica (salvo le consuete regole: somministrazione fino alle 24, divieto di schiamazzi dalle 22) potranno essere utilizzate anche le aree di sosta a pagamento e le strade garantendo, però, il transito dei mezzi di soccorso.

Per informazioni e richieste contattare: Servizio Polizia Amministrativa-Sanitaria, telefono 051.6954150, email: polizia.amministrativa@comune.castelsanpietroterme.bo.it.

Artigianato di servizio alla persona (acconciatori, estetisti, tatuatori)

Per questa categoria, il Sindaco ha disposto che fino al 30 settembre 2020 non è previsto alcun obbligo di chiusura infrasettimanale o chiusura festiva, né un minimo di ore giornaliero o settimanale. Non è necessaria la comunicazione all'Amministrazione Comunale.

Per informazioni e richieste contattare: SUAP, telefono 051.6954120, email: suap@comune.castelsanpietroterme.bo.it.


Allegati alla pagina
Ordinanza n. 30/2020 - temporanea liberalizzazione orari
Dimensione file: 683 kB [Nuova finestra]
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
PEC: comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni: protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl